Settore Automotive

Generazione di energia e generazione combinata di calore ed elettricità per il settore automotive.

Generazione di energia e generazione combinata di calore ed elettricità per il settore automotive.

Sempre in movimento con più energia

Nel settore automotive, affidabilità, funzionamento lineare, alti livelli di efficienza e basse emissioni sono tutti elementi cruciali per la conversione dell’energia, non solo nel prodotto finale (automobile), che converte il combustibile in mobilità, ma anche in tutte le fasi del processo di produzione di tali prodotti. La catena logistica, supply chain, del settore automotive deve rispettare non solo normative severe in materia di salute e sicurezza ambientale, ma deve anche fare i conti anche con una forte concorrenza e un sistema logistico Just-In-Time per il quale un blocco della produzione di veicoli può costare davvero caro.

Con i suoi motori a gas Jenbacher, INNIO offre soluzioni per la generazione di energia localmente che possono alimentare le operazioni di produzione complesse, migliorare l’organizzazione dello spazio e valorizzare l’energia termica; in buona sostanza si ottengono risparmi sui costi e si riduce l’intensità di carbonio e altre emissioni legate ai processi di produzione e di assemblaggio. Con l’aumento dei costi dell’energia e delle tariffe applicate dalle utilities nei periodi di alta richiesta energetica, con l’obsolescenza della rete elettrica centrale e l’interessamento globale ai temi della sostenibilità, i motori a gas Jenbacher sono una risposta sensata a molte delle sfide del settore automotive.

Vantaggi della CHP

Maggiori risparmi con la cogenerazione nella produzione di automobili

I sistemi di generazione combinata (cogenerazione) di calore ed elettricità (CHP) a combustibile fossile o rinnovabile, garantiscono energia elettrica affidabile localmente; l’energia termica generata può essere utilizzata per il riscaldamento o anche il raffreddamento (chiller)

Cogenerazione nell’industria automobilistica

Ciò fa dei sistemi CHP nel settore automotive un processo molto più efficiente rispetto alla generazione di calore ed elettricità da due fonti separate. Negli impianti di generazione elettrica di grandi dimensioni, la maggior parte dell’energia termica prodotta va semplicemente persa. Inoltre, si hanno dispersioni di energia elettrica nella trasmissione e distribuzione su lunghe distanze. Per questi motivi, a livello mondiale, quasi due terzi di tutti i combustibili usati per la generazione di energia vanno sprecati. Essere efficienti nei consumi di combustibile significa poter risparmiare sui costi per l’energia.

Possiamo fornire sistemi di cogenerazione all'Automotive che rimuovono i vincoli sia delle spese in conto capitale (CAPEX) che del periodo di rientro dell’investimento (payback), facendo corrispondere i risparmi energetici con i termini di pagamento, tutto ciò significa che potrai contare su un flusso di cassa positivo fin dal primo giorno!

LO SAPEVA?

Se si volessero analizzare nel dettaglio le spese energetiche in uno stabilimento di assemblaggio del settore automotive, in testa troveremmo i processi di verniciatura che incidono per circa il 50% della spesa, seguiti dall’illuminazione e dagli impianti di climatizzazione dell’intero stabilimento pari al 30%, l’aria compressa con il 10% e infine la saldatura per il 10%. Il solo settore Automotive è responsabile del 18% delle emissioni totali dei settori industriali. I motori Jenbacher contribuiscono a ridurre le emissioni derivanti dalla produzione di veicoli e aiutano ad aumentare l’efficienza energetica, soddisfando anche il fabbisogno di calore e vapore nei processi di produzione.

Sempre operativi, risparmiando denaro, secondo le tue tempistiche

Gli impianti CHP sono in grado di fornire l’elettricità e il calore necessari sia in isolamento (isola), sia come parte di una microgrid che aiuti ad assicurare la continuità e la stabilità delle operazioni. Ciò significa che se la rete elettrica è danneggiata a causa di una forte tempesta, di un attacco cibernetico o per altri eventi imprevisti, il sistema di generazione di energia locale può isolarsi dalla rete e continuare ad alimentare gli stabilimenti e i processi più importanti con l’energia generata.

In più, operando anche in periodi di grande richiesta energetica, i sistemi CHP rappresentano una valida contropartita rispetto alle tariffe applicate, tipicamente molto più alte del normale. Nei Paesi e/o mercati in cui queste tariffe arrivano ad essere anche più care del 50% rispetto allo standard, la generazione combinata di calore ed elettricità può essere un’ottima soluzione per salvaguardare i propri conti.

Vantaggi ambientali della generazione combinata di calore ed elettricità

I sistemi CHP rappresentano una strategia cruciale per la riduzione della CO2 prodotta in un mondo in cui il fabbisogno energetico aumenterà del 44% nei prossimi 20 anni e in cui è necessario un taglio delle emissioni di gas serra per limitare drasticamente l’aumento delle temperature nel mondo, come evidenziato dalla comunità scientifica.

L’industria automotive si impegna con costanza a ridurre al minimo le sue emissioni di CO2, sia in relazione alle emissioni di CO2 specifiche prodotte dai veicoli sia con l’obiettivo di trasformare gli stabilimenti di produzione in sedi a zero emissioni attraverso metodi di produzione a basso consumo di energia e soluzioni energetiche moderne. Grazie ai bassi livelli di emissioni e all’alta efficienza derivanti dai sistemi di generazione combinata di calore ed elettricità, i motori a gas Jenbacher stanno già dando il loro significativo contributo alla riduzione del footprint ecologico del settore automotive.

La flessibilità è a tua disposizione

In più, i motori a gas Jenbacher possono essere alimentati con qualsiasi combustibile gassoso o quasi. Oltre a raggiungere livelli di massima efficienza quando alimentati a gas naturale, questi motori sono in grado di generare energia e al contempo di smaltire gas pericolosi per l’ambiente quali i gas da discarica, i gas derivanti da processi di trasformazione agricola, dalle miniere di carbone e da processi chimici, e altre applicazioni industriali. I gas da discarica e i biogas ottenuti dai processi digestivi dei trattamenti agricoli e delle acque reflue sono fonti di energia rinnovabile che possono essere sviluppati come parte di una strategia aziendale, approfittando al tempo stesso anche dei vantaggi dell’efficienza offerta dai sistemi CHP.

I vantaggi dei motori a gas Jenbacher nell’Automotive sono chiari: grazie alla flessibilità dei motori Jenbacher, le soluzioni offerte possono essere adattate alle specifiche condizioni costruttive e alle esigenze dei singoli clienti. Inoltre, i motori a gas Jenbacher possono essere integrati direttamente negli impianti esistenti. La cosa migliore è che INNIO e i suoi partner dispongono dell’esperienza necessaria per gestire questo tipo di progetti e per offrire soluzioni di Service per l’intero ciclo di vita dei motori, in modo da assicurare che non si verifichi mai una perdita di potenza critica all’interno del tuo stabilimento.

Lavori con noi

INNIO al tuo servizio

Le tue attrezzature sono in funzione 24 ore su 24 in tutto il mondo e la nostra tecnologia di Remote Monitoring & Diagnostic (RM&D) taglia i costi e ne aumenta notevolmente la disponibilità con interventi immediati, quando e dove c’è bisogno del nostro aiuto. I nostri contratti di Service possono essere disegnati su misura per le tue esigenze. E quando il tuo motore Jenbacher arriva alla fine del suo ciclo di vita, possiamo sostituirlo in loco con un motore nuovo o revisionato, o fare un repower sempre con un motore originale INNIO. Esplora il nostro portfolio completo e contattaci subito per scoprire di più su come possiamo aiutarla a migliorare il suo impianto.

LO SAPEVA?

La quantità di energia utilizzata nella produzione di auto è pari a circa 700 kWh/veicolo, il che corrisponde a quasi il 9–12% del costo totale. Riducendo i costi per l’energia nel settore automotive del 20% si risparmia in totale circa il 2–2,4% sul costo totale di produzione.

Pronto per saperne di più?

Abbiamo installato oltre 35.000 motori a combustione interna o 36 GW in tutto il mondo. Non esitare a contattarci e saremo felici di fare un’analisi gratuita del suo ROI (Return of Investment). Partendo da qui, con il supporto del nostro team allargato, potremo facilitare ogni fase del processo, dalla richiesta dei permessi, alla progettazione ingegneristica, dall’installazione alla messa in funzione. L’intero processo dura in genere circa 12 mesi.

Prodotti per l’industria automotive

Esplora le nostre soluzioni e i nostri motori per la CHP e per la generazione di energia localmente.

Unità Jenbacher in container

I container INNIO Jenbacher possono essere impiegati quando si ha bisogno di un’installazione rapida ed economica. I container Jenbacher presentano un design modulare salva spazio, sono sottoposti a un test completo prima di lasciare il nostro stabilimento di produzione e sono perfetti per applicazioni di tipo “plug-and-play”, sia che si stia pianificando una loro integrazione all’interno della struttura o come soluzione aggiuntiva, a sé stante.

Scopri la nostra linea completa di prodotti.

Case Studies

Casa automobilistica – Ann Arbor, Michigan, USA

Quando questa azienda leader nell’Automotive ha deciso di espandere la propria struttura di ricerca e sviluppo, è stato necessario fare una scelta. Aspettare due o tre anni che i lavori di costruzione della sottostazione venissero ultimati o auto-produrre energia. Poiché il costo di un impianto di generazione CHP Jenbacher era inferiore a quello di una sottostazione, non vi erano dubbi su quale fosse la scelta giusta. L’azienda ha acquistato i due motori Jenbacher nell’ottobre 2016.

La casa automobilistica aveva l’esigenza di utilizzare i motori in situazioni di blackout e ha espresso delle preoccupazioni in merito ai rumori emessi dalle unità in funzione 24 ore su 24. Nella selezione del motore, nella progettazione e costruzione dell’impianto, INNIO e il suo Channel Partner Clarke Energy hanno dato la priorità a questi due aspetti. Sono state selezionate due unità INNIO Jenbacher J416 in container, entrambe progettate e costruite da INNIO. Ciascuna unità presenta una potenza nominale a pieno regime di 1.141 kWe, producendo energia a 480V. Entrambe le unità possono anche generare acqua calda a 90 °C per il futuro collegamento con l’impianto CHP a 4.524 MBTU/h per consentire di riscaldare gli spazi all’interno dello stabilimento, che altrimenti richiederebbe l’impiego di una caldaia o il consumo di altra elettricità. Il sistema può avviarsi anche durante un’interruzione di corrente (black-start) e permette alle aree importanti dello stabilimento di continuare con le loro normali operazioni in modalità Isola durante un’interruzione prolungata della rete elettrica. La soluzione in container offre anche un sistema di attenuazione acustica che soddisfa le esigenze del luogo.

Magna Polycon – Guelph, Ontario, Canada

Nel dicembre 2015 è entrato in funzione l’impianto di cogenerazione da 8 MW di Magna Polycon, diventando esemplare della possibile applicazione dei sistemi CHP per la produzione di veicoli. Nel suo stabilimento da circa 65.000 m2, Magna produce diversi componenti per auto, inclusi cruscotti in plastica, paraurti e altri componenti ammortizzanti. La decisione di costruire un impianto CHP è stata presa per una serie di motivi: per continuare a essere competitivi nel settore automotive e per ridurre i costi per l’elettricità.

Il nuovo impianto è in grado di aiutare Magna a recuperare il 100% del calore con la produzione di vapore utilizzato per espandere il polipropilene nei processi produttivi. Il vapore è disponibile quasi istantaneamente, su richiesta, alleggerendo il carico di lavoro delle caldaie e limitando la quantità di combustibile che altrimenti sarebbe stato consumato dalle caldaie stesse. L’impianto CHP migliora anche la produttività dello stabilimento, eliminando i tempi di attesa necessari affinché le caldaie aumentino e diminuiscano la temperatura per creare il vapore necessario. Grazie, in parte, a un incentivo del 40% promosso dal governo dell’Ontario e dalla compensazione elettrica dei 8 MW prodotti, l’investimento di Magna si è rivelato un gran successo.

Per maggiori informazioni sui vantaggi della cogenerazione per il settore automotive, contatta subito INNIO.

Posco – Altamira, Messico

L’impianto più grande del Messico dedicato alla galvanizzazione dell’acciaio, di proprietà di POSCO-Mexico, è riuscito a risparmiare 6 milioni di dollari all’anno in costi per l’elettricità e ha raggiunto l’indipendenza energetica utilizzando la tecnologia INNIO Jenbacher. Il nuovo progetto di generazione di energia da 9 MW sfrutterà il gas naturale per produrre l’energia necessaria localmente invece di acquistarla dalla rete elettrica.

L’acciaio galvanizzato prodotto viene spedito ad aziende dell’industria automotive in Nord e Sud America, la cui produzione dipende fortemente da questo tipo di acciaio per realizzare componenti utilizzati nella produzione di automobili. L’impianto di generazione elettrica, situato a Altamira, Messico, presenta tre motori a gas J620 Jenbacher alimentati a gas naturale, con una potenza nominale ciascuna pari a 3 MW.

Galvanizzazione dell’acciaio

Honda Motorcycle and Scooter India Private Limited – Manesar, Haryana, India

Dovendo fare i conti con l’impennata dei prezzi del combustibile diesel e l’intensa competizione sul mercato delle due ruote in India, lo stabilimento della Honda Motorcycle & Scooter India Private Limited (HMSI), nello stato di Haryana, ha installato due unità di cogenerazione INNIO Jenbacher alimentate a gas naturale che utilizzano il meno costoso gas naturale per generare in modo affidabile 4 MW di elettricità localmente. HMSI ha installato le unità Jenbacher per abbassare i costi energetici presso la fabbrica di Manesar, fiore all’occhiello dell’azienda, che si prepara ad espandere la produzione in India. Lo stabilimento di Manesar produce circa 1,6 milioni di scooter e motociclette all’anno e HMSI punta ad aumentare la produzione a 10 milioni di due ruote all’anno entro il 2020.

HMSI in origine aveva installato una batteria di generatori diesel da 1 MW per fornire lo stabilimento di energia. Ciò nonostante, per contrastare l’impennata dei prezzi del combustibile diesel, HMSI ha deciso di sostituire quattro di questi generatori diesel con le più efficienti unità di generazione combinata di calore ed elettricità (CHP) Jenbacher J612 alimentate a gas naturale. Il costo di HMSI per generare energia utilizzando le unità Jenbacher (in modalità di recupero del calore residuo) è stimato essere pari a 6,50 Rs./per unità rispetto al costo sostenuto in precedenza per i generatori diesel pari a circa 12,00 Rs./per unità, ottenendo così un risparmio di circa 5,50 Rs./per unità o una riduzione del 45,8%.

CONTATTACI
Gli ingegneri di INNIO ti aiuteranno a selezionare i motori a gas adatti alle esigenze energetiche della tua azienda.
Per ottenere una consulenza gratuita dei nostri esperti sulle potenzialità dei motori a gas INNIO:

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Contatti